Piccioni in casseruola col Moscato
Piccioni in casseruola col Moscato
  • Durata:

    1 ora e 15 minuti

  • Difficoltà:

    [X][X][X][ ][ ]

  • Ingredienti:
    • sale: q.b.
    • sedano: 1 gambo
    • burro: 4 cucchiaini
    • carote: 1
    • prosciutto crudo: 60 g
    • aglio: 3 spicchi
    • pepe: q.b.
    • salvia: 3 foglie
    • scorza di limone: q.b.
    • olio extravergine d'oliva: q.b.
    • Moscato d'Asti: 2 bicchieri
    • cipolle bianche: 1
    • piccioni: 4
  • Procedimento:

    Dopo aver pulito con attenzione i piccioni, mettete da parte i fegati e i cuori.
    Farciteli con pezzetti di aglio e salvia e un terzo di un cucchiaino da caffè di sale e pepe (80/20).
    Il tutto va ben agitato all'interno del piccione stesso, imitando il gesto dei barman con lo shaker, per far aderire il sale e il pepe. Recuperate fegato e cuore e con essi, più una scorzina minuscola di limone, farciteli ulteriormente.
    Aggiungete, a mo' di tappo, un cucchiaino di burro per piccione.
    Rosolateli poi insieme a un soffritto di carota, sedano e cipolla bianca in un tegame con olio extra-vergine, senza esagerare.
    Al primo apparire del color oro nelle cipolle, aggiungete del buon prosciutto tritato a listarelline.
    Versate dentro due bicchieri di Moscato d'Asti.
    Fate sobbollire per una lenta stufatura il tutto, rigirando ogni 15 minuti i piccioni.
    Quando il loro sterno starà per infrangere la parte centrale del loro petto, spegnete il fuoco e fate riposare il tutto per una mezz'oretta. Questi piccioni al Moscato possono essere serviti con il contorno di un riso tirato su con cipolle bianche, burro e parmigiano.
    Servendolo nel medesimo piatto lo coprirete con l'intingolo con cui, in ogni caso, coprirete i piccioni.
    Potrete accompagnare la dolcezza delle carni e dell'intingolo anche con della mostarda di frutta piccante.